Come affrontare le difficoltà del lavoro

30 ottobre 2016 by in category Migliorare vita e lavoro tagged as , , with 0 and 0
Home > Blog > Migliorare vita e lavoro > Come affrontare le difficoltà del lavoro

Lavorare è bello! Avere la passione nel proprio lavoro è davvero motivante. Alcune volte però può risultare meno piacevole perché subentrano delle piccole ostilità.

Come possiamo trasformarle facendole diventare grandi soddisfazioni?

Facciamo un passettino indietro e partiamo da una domanda principale:
Cosa può rendere il lavorare difficile e brutto?

 

Analizziamo quali sono le comuni cause di disagio al lavoro e come risolverle.

 

Senso di inadeguatezza del ruolo

capra-sgarbiSpesso può capitare di dover ricoprire incarichi ai quali non ci si sente pronti o dei quali non ci si sente all’altezza, perché ad esempio ci hanno promosso (bella notizia, complimenti!). L’incarico può essere sia stato assegnato da altri (es. superiori, ufficio del personale, ecc.) o frutto di nuove assunzioni, passaggi di reparto, inizio di carriera professionale, ecc. Il senso di insicurezza che prevale in questa circostanza può essere eliminata nei seguenti modi: analizzando e identificando in cosa esattamente non ti senti appropriato e ricercare il modo per imparare, formarsi su quella attitudine. Tutti possono imparare a fare qualcosa. E’ normale che all’inizio di un’attività nuova tu non abbia subito le conoscenze e le capacità
Le frasi comuni che percorrono nella mente delle persone in questo stadio sono “io non ci riuscirò mai”, “io non imparerò mai”, “non sono capace”, ecc. Queste credenza creano un solo limite: quello di non fare nulla per migliorare. Se credi di non conoscere una cosa, il giusto atteggiamento è quello di impararla. Oggi ci sono tantissime fonti sul web che possono facilmente aiutarti a comprendere.

 

Paga poco gratificante

paga-bassaRicevere uno stipendio inadeguato alle proprie capacità o ai propri incarichi sembra essere un elemento comune a molti lavoratori dipendenti. In alcuni casi è cosi, ma non voglio entrare in argomenti e discussioni poco produttive. E’ più giusto trovare soluzioni e rimedi piuttosto che impiegare tante energie in critiche e “se solo avessi o potessi…”. L’alternativa è sempre l’azione. Se sei davvero convinto che la tua paga sia troppo bassa, prova a chiedere un aumento altrimenti cerca un altro lavoro che soddisfi appieno le tue capacità. Forse può sembrarti “dura” come affermazione ma è così. Troppe persone si lamentano ma poche fanno qualcosa concretamente per cambiare la loro situazione.

A tal proposito ti invito a leggere questi articoli che riportano degli esempi di persone che hanno agito e hanno trovato la loro strada:

 

Cattive relazioni con i colleghi

litigioNon tutti pensiamo allo stesso modo e spesso per alcuni può risultare una difficoltà. La diversità ci porta al miglioramento, sia perché possiamo imparare modi e punti di vista diversi, sia perché ci pone di fronte a noi stessi. Perché allora non ci fa stare bene? Forse perché consideriamo un semplice confronto di idee come una guerra spietata tra monopolisti della ragione che si sentono minacciati da una forza nemica. Non siamo in guerra.

Prova a non considerare ogni idea diversa dalla tua come un attacco personale e vedrai che si dimezzeranno le situazioni spiacevoli. Usa anche tu un linguaggio e un tono calmo, non puntare il dito come se fosse una spada e sii disponibile all’ascolto.
Da oggi, impegnati a considerare i piccoli “conflitti” con i tuoi colleghi, clienti o soci come una grande opportunità di crescita. Le obiezioni in fondo mostrano interesse perché nessuno impiegherebbe tante energie in qualcosa che non lo riguarda. Spesso l’obiezione è solo un modo per sentirsi importante, un modo per dire “io esisto”. Rassicura chi ti sta di fronte che hai ascoltato attentamente e che ti è chiaro il suo pensiero, poi comunicagli il tuo pensiero al fine di trovare una mediazione ed una soluzione ottimale per entrambi.

 

Cattivi rapporti con i superiori

article_ed02f47b92878961388f4b854c629121f51f94caLo so, lo so il tuo capo è un stro… e non capisce niente. 😉 Di alternative ne hai abbastanza direi. Potresti licenziarti per non vederlo più, chiedere una promozione superiore alla sua, così diventeresti tu il suo capo, ucciderlo ( 😀 ) oppure trovare il modo per andare d’accordo. Parlare e chiarire può essere una buona soluzione. Parlare apertamente senza offendere e agitarsi, spesso, elimina tutte le incomprensioni e malintesi (ce ne sono tanti), inoltre ti farebbe vedere le cose da un punto di vista differente. Potresti anche scoprire che tutto sommato ti trovi bene, è una brava persona, forse ha dei motivi suoi personale per comportarsi male, o forse ha ragione lui e quindi è bene ascoltarlo e fare quello che ti chiede.

 

Stress fisico e psicologico

stress

Se siamo stanchi, malati o affaticati, tutto sembrerà più difficile, duro, faticoso, ecc. Sembra ovvio e scontato ma è necessario riposarsi e recuperare energie. Non ci sono altri metodi rispettosi della salute e dei ritmi naturali. 40 tazze di caffè, medicine, integratori, pillole magiche non risolvono (anzi). Riposo, sonno, distrazione, sport, passeggiate, nuotare, ecc queste attività invece aiutano concretamente per diminuire lo stress. Il corpo ci manda tanti segnali, dobbiamo saperli interpretare. Se sei stanco, basta! Ti devi riposare.

Leggi anche come usare le vacanze e i periodi di riposo.

 

E’ tempo di azione

Come avrai notato tutti i suggerimenti proposti hanno una chiave comune, l’azione. Se non agisci e ti impegni a migliorare non arrivi da nessuna parte, quindi rimboccati le maniche e sperimenta quanto ti ho detto e resterai sorpreso dai risultati.

 

In bocca al lupo!

 

Autore: 

Consulente di Web Marketing Creativo e di Professional Branding. Ideatore del Blog per l'anima© per professionisti di successo. E’ consulente web di alcuni dei più importanti formatori italiani, autori e personaggi noti del panorama italiano. Autore in diversi siti, riviste e ideatore di corsi multimediali sul web marketing, personal branding, blogging e crescita professionale. Imprenditore della CLN Solution. Ha collaborato con società importanti sia del mercato italiano che in quello internazionale. Tiene corsi di formazione per professionisti e imprenditori.

Add comment


Copyright Ruggero Lecce© 1998-2017. Tutti i diritti riservati. P.IVA 04568340659 - Privacy - Design: CLN Solution