Come trovare il cliente ideale: 5 modi per delinearlo

Trovare il cliente ideale: spesso capita che imprenditori e professionisti non riescano a raggiungere questo obiettivo. Nella loro mente, il cliente ideale, perfetto, è irraggiungibile quanto una pepita d’oro o introvabile come il famoso ago nel pagliaio.

Niente di più sbagliato.

È possibile trovare il cliente ideale grazie ad una strategia di marketing semplice e mirata, partendo dal Personal Branding.

Vediamo come.

Trovare il cliente ideale grazie al lavoro sul Personal Branding

Il Personal Branding è l’insieme di strategie che hanno lo scopo di promuovere tanto te stesso quanto le tue competenze.
Curare il Personal Branding è molto importante per consolidare l'immagine di sé.

Jeff Bezos, fondatore di Amazon, l'ha definito come

"quello che la gente dice di te, una volta che sei uscito dalla stanza".

Si tratta insomma della considerazione che il mondo ha della tua persona come professionista.

Ma quali sono i vantaggi del fare Personal Branding? Perché dovresti iniziare a preoccupartene anche tu?

Perché consente alle persone di conoscerti, di fidarsi.

In definitiva, di scegliere di affidarsi a te. In poche parole, per i professionisti il Personal Branding è il nuovo Curriculum Vitae!


Personal Branding e Internet

Quella che stiamo vivendo è definita da molti “la quarta rivoluzione industriale”: tutto il progresso ruota attorno alla tecnologia e ad Internet. In questo clima di profondo cambiamento, non dobbiamo stupirci se nascono nuove figure di professionisti del
digitale.

E sapersi vendere bene con Internet per trovare il cliente ideale, oggi più che mai, è la caratteristica più importante per avere successo.

Nell'era dei social, ciò significa costruirsi una reputazione solida e che induca le persone a sceglierti.

Come trovare il cliente ideale?

Bene, ora hai capito perché curare il Personal Branding è così importante!

Certo, finché si tratta solo di parole, sembra tutto piuttosto facile.

In realtà, attuare una strategia efficace di marketing personale è più complesso di quello che si può credere. Per questo ti consiglio di rivolgerti a professionisti competenti ed esperti, che sanno già cosa fare, come farlo e soprattuto possono farlo al posto tuo.

Se lo desideri, puoi scoprire nel dettaglio come posso aiutarti a trovare il cliente ideale e raggiungere i tuoi obiettivi nella pagina dedicata.


Curare il Personal Branding ti permette di trovare molto più facilmente il cliente ideale.

Ovvero quel cliente che ti interessa raggiungere, davvero interessato a ciò che vendi, che lo apprezza e lascia recensioni positive, fidelizzato (abituale) e che consiglia i tuoi servizi a parenti e amici.

Come capire qual è il profilo del tuo cliente ideale e come raggiungerlo attraverso il lavoro sul Personal Branding?

Trovare il cliente ideale significa “offrire il prodotto giusto, con il corretto messaggio, al cliente per te perfetto.”


Ecco 5 modi:

  1. Identifica il tuo interlocutore
    Fai una lista di quello che, secondo la tua esperienza, potrebbe essere il tuo target di riferimento, il tuo cliente tipo, chi è già davvero interessato a cosa proponi. In base al pubblico che vuoi conquistare, che preferisci, usa una comunicazione efficace. Ad esempio, immagina di rivolgerti a dei clienti giovani, adolescenti: non potrai rivolgerti a loro come ti rivolgeresti a degli over 50.

  2. Prendi spunto dalla concorrenza.
    Conoscere i competitor è più utile di quanto tu possa credere: analizzando le reazioni delle persone che lo seguono, potrai capire quali messaggi sono efficaci e quali invece non sortiscono l’effetto sperato. Ma soprattutto farai chiarezza sul tipo di target attirato.

  3. Sfrutta fonti autorevoli per identificare il tuo target ideale.
    Affidati a fonti valide per acquisire i dati da analizzare per il tuo target di clienti: l'ISTAT, la Federconsumatori sono solo alcuni suggerimenti.

  4. Analizza il mercato.
    Fai un’analisi di mercato e considera le tendenze di mercato (ovvero il trend del momento). Cerca di comprendere cosa vogliono le persone nel tuo settore. Là fuori c’è una “folla affamata” di quello che vendi? Cosa chiedono?
    Monitora l'interesse delle persone che ti interessano nei confronti di un argomento, prodotto o servizio. È essenziale per capire le loro necessità e come soddisfarle al meglio. Puoi farti aiutare da Google Trends in questo.

  5. Analizza i social media.
    I social media come Facebook, Instagram, sono delle finestre sul mondo e fonte inesauribile di informazioni. Osservare il comportamento online della gente, cosa cerca, quali contenuti apprezza maggiormente, ti permetterà di capire quali strategie comunicative sono più utili al tuo Personal branding. E soprattutto, chi risponde meglio alla tua offerta.

Ok, ho delineato il mio cliente ideale… e adesso come lo “attraggo”?

Ora che sai CHE TIPO di target vuoi “attrarre”, devi capire COME entrarvi in contatto. E in questa fase è bene tu ottenga quante più mail possibile di potenziali clienti interessati.

Puoi vendergli subito il tuo servizio o prodotto, senza prima farti conoscere?

La risposta è, quasi sempre, NO.


Il processo di acquisizione della clientela passa infatti per i seguenti stadi:

  1. La conoscenza. Il cliente ti “vede” per la prima volta (magari attraverso una sponsorizzata sui Social o su Google);
  2. L'interesse. Sulla base (anche) del suo livello di consapevolezza della propria necessità, si interessa a ciò che offri, ma non procede all’acquisto, in quanto non si è ancora creata fiducia;
  3. La prova. Se puoi offrirgli qualcosa di gratuito (una consulenza, un video, una risorsa, a volte anche solo un preventivo), ti lascia la sua mail per riceverlo.
  4. La fiducia. A questo punto tu avrai la possibilità di farti conoscere attraverso Newsletter, contenuti di alto valore, video, ecc.
  5. L'acquisto. Dopo avere fatto bene i precedenti punti arriva la vera e propria conversione: il cliente acquista da te.


Per raggiungere questo risultato io consiglio di lavorare molto sul Personal Branding e di preparare, attraverso l’aiuto di un professionista, un’efficace squeeze page per imbuto di marketing.

Cos’è la squeeze page?

“Semplicemente” un tipo particolare di pagina in un sito web, che ha come unico (ma importante!) obiettivo quello di raccogliere nominativi e contatti mail, per poi innescare il processo di acquisizione che ti ho indicato prima.


Affinché la squeeze page funzioni a dovere, non è solo essenziale lavorare sul proprio Personal Branding, ma anche associarla ad un autorisponditore professionale.

Io di solito consiglio Aweber, che utilizzo sia in vari miei business online che per alcuni clienti.

Come faccio a portare persone a conoscermi tramite la Squeeze page?

Ci sono vari modi ma quello più veloce è quello di usare pubblicità a pagamento.

La sequenza è questa:

  1. PUBBLICITA'. Annunci pubblicitari creati ad hoc per la tua squeeze, per quello che proponi e che il tuo cliente ideale troverà una volta che ha cliccato sull'annuncio pubblicitario. Gli annunci devono essere visti da persone già potenzialmente interessati a quello che offrirai. Es. Puoi usare Facebook Ads o Google Adwords.

  2. SQUEEZE PAGE CON RISORSA GRATUITA. L'utente arriva sulla tua squeeze grazie agli annunci e poi lascerà la sua email in cambio di un omaggio di suo interesse. La squeeze deve essere ben fatta, visibile anche sui cellulari, rispettare le ultime leggi in questo ambito per evitare multe, deve rispettare i regolamenti pubblicitari, ecc.

  3. AUTORISPONDITORE. L'autorisponditore è il programma che raccoglie tutte le email che lasceranno le persone nella squeeze. Il programma, invia automaticamente email e comunicazioni a chi ha lasciato l'email, avviando il processo di presentazione della tua attività, della tua persona, dei prodotti e servizi che vendi, ecc...fino all'acquisto.


Questi sono tutti aspetti tecnici, ma davvero importanti, per non dire essenziali.

Se sei interessato, puoi approfondire l’argomento chiedendo informazioni alla pagina dedicata.


Ti spiegherò come posso aiutarti a raggiungere risultati specifici grazie al lavoro sugli aspetti citati in questo articolo.


Ti aspettiamo di là, dove i bei cambiamenti hanno luogo davvero.

Ruggero Lecce

Consulente di Web Marketing Creativo e di Professional Branding. Ideatore del Blog per l'anima© per professionisti di successo. E’ consulente web di alcuni dei più importanti formatori italiani, autori e personaggi noti del panorama italiano. Autore in diversi siti, riviste e ideatore di corsi multimediali sul web marketing, personal branding, blogging e crescita professionale. Imprenditore della CLN Solution. Ha collaborato con società importanti sia del mercato italiano che in quello internazionale. Tiene corsi di formazione per professionisti e imprenditori.

Hai letto questi?